Rivista Fort-Da

Fort-Da n.1 anno 2014
Rivista di psicodramma freudiano

La parte monotematica di questo primo numero e quella inerente ai contributi esterni, raccolgono scritti consacrati all’inconscio, freudiano e lacaniano. L’inconscio è il concetto principe per Freud e per Lacan uno dei quattro concetti fondamentali della psicoanalisi. Per avvicinarsi allo studio e al dispositivo psicodrammatico non si può prescindere da tale scoperta, che deve orientare l’agire terapeutico ed essere la causa di ogni formazione che si richiami alla psicoanalisi.

Fort-Da

 

Fort-Da copertina 2

Fort-Da n.2 anno 2015
Rivista di studi psicoanalitici e di psicodramma freudiano

Il transfert non è la messa in atto dell’illusione che ci spingerebbe a quell’identificazione alienante che ogni conformizzazione costituisce, fosse anche a un modello ideale, del quale, in ogni caso, l’analista non può essere il supporto—il transfert è la messa in atto della realtà dell’inconscio». Queste parole di Jacques Lacan ci hanno guidato nella scelta del tema cui è dedicato questo secondo numero di Fort–Da. Se da un lato l’inconscio è la testimonianza parlante della vita di un individuo al di là di se stesso, il transfert è invece ciò che fonda e istituisce il legame tra la sua parola e gli altri, rendendola così accettabile e fruibile.

Fort-Da n. 2

 

Direttore responsabile: Francesca Marcarino

Direttori scientifici:Raffaele Calabria, Francesco Paolo Alexandre Madonia

Caporedattore: Luciana La Stella

Comitato scientifico:Isabelle Andreu, Raffaele Calabria, Marco Focchi, Paola Francesconi, Henri Fromm, Marie-Noëlle Gaudé, Giovanni Lo Castro, Giorgio Tonelli

Comitato di redazione:Viviana Di Giovanni, Sandra Giordano, Barbara Gizzi, Giuseppe Guarneri, Morena Leone, Stefania Torrasi

Comments are closed.