La Scuola di Specializzazione in Psicoterapia Psicoanalitica

La scuola di specializzazione del CPL ha come scopo specifico la formazione professionale per i laureati in psicologia e medicina e chirurgia, iscritti ai rispettivi albi, all’esercizio dell’attività psicoterapeutica, in risposta alla legge 18 FEBBRAIO 1989 N. 56 e alla O. M. del 10/12/2004.

La Scuola è diretta a formare psicoterapeuti ad orientamento psicoanalitico, ed ha il suo specifico nel dispositivo dello Psicodramma freudiano.

L’insegnamento che viene impartito è un insegnamento teorico-clinico, finalizzato a trasmettere, nella pratica della clinica psicoterapica, il sapere che proviene dall’esperienza psicoanalitica o ad essa connessa, con particolare riferimento all’intervento con il dispositivo dello Psicodramma freudiano.

L’orientamento teorico

È una scuola ad orientamento psicoanalitico, del quale utilizza le specifiche modalità di ascolto e di intervento, tutte volte a favorire l’articolazione della domanda di cura del soggetto ed il suo interrogarsi sul disagio che lo abita, per accompagnarlo alla produzione delle risposte più adeguate. Gli autori principali di riferimento sono Freud e Lacan, ma non vengono disconosciuti gli apporti dei grandi psicoanalisti post-freudiani, quali la Klein, Winnicott, Bion, ecc.

Il percorso formativo

Attenta alle condizioni della clinica ed alle esigenze della società post-moderna, la Scuola di Specializzazione in psicoterapia psicoanalitica del Centro Paul Lemoine rende disponibili, nella sua proposta formativa, una ricca gamma di strumenti, tutti idonei a sostenere le nuove articolazioni della domanda d’aiuto, sia nell’attività privata che in quella istituzionale, tanto a livello individuale che in gruppo.

Interpreta quindi l’obbligo formativo necessario a conseguire l’abilitazione come psicoterapeuta, secondo un innovativo approccio multidisciplinare, psicoanaliticamente orientato. Il suo programma di insegnamento comprende, oltre ai dispositivi diagnostici e terapeutici specifici del suo orientamento, come la psicoanalisi e lo Psicodramma freudiano,  anche elementi di psicodiagnostica e di psicofarmacoterapia.

La Scuola, oltre a fornire gli strumenti clinici e teorici più preziosi per affrontare la relazione terapeutica, promuove nell’allievo la costruzione di un proprio percorso di crescita teorica ed esperienziale, continuamente supportato e chiarificato nel suo svolgersi.

Lo psicodramma e la formazione

Lo psicodramma non viene solamente appreso come teoria, ma utilizzato per la formazione del terapeuta stesso. Per questo motivo sono previste sedute di Psicodramma, sia di primo livello (psicoterapia) che di secondo livello (apprendimento della tecnica attraverso la pratica della conduzione e della osservazione in presenza e sotto supervisione di terapeuti esperti) .

Si tratta di un lavoro clinico che permette di evidenziare le difficoltà vissute in quanto psicoterapeuti e di saperne di più sul proprio dire ed operare. Ciò anche in relazione ai possibili “punti ciechi” nella conoscenza di sè che, se non elaborati, possono portare a colludere con la psicopatologia dell’altro. Si offre cosï una ulteriore opportunità di indirizzare la formazione non solo sul percorso del sapere ma anche verso una rettifica della soggettività.

Comments are closed.