Ciclo di seminari: “Nuove prospettive nella diagnosi psicodinamica”

Il Centro Paul Lemoine ha previsto per l’anno accademico 2009-10 un ciclo di seminari
ce si configura come uno spazio all’interno del quale operare un confronto tra le diverse concezioni della diagnosi in psicologia, in psicoterapia e in psicoanalisi, mettendo in risalto sia gli avanzamenti epistemologici che i nuovi strumenti diagnostici.

Il ciclo è costituito da tre incontri di seguito descritti:

I SEMINARIO
Venerdì 11 dicembre 2009 –
15:00/19:30

Nell’epoca in cui la dimensione temporale appare assolutamente dissolta, in che modo la questione del tempo diventa fondamentale nella diagnosi in psicologia?
È a partire da questo interrogativo che prendono forma i due interventi del primo seminario.
Giovanni Lo Castro darà una lettura della questione ripercorrendo il contributo della psicoanalisi allo sviluppo attuale della psi-codiagnosi.
Giorgio Falgares, invece, presenterà il Manuale Diagnostico Psicodiagnostico (PDM), uno strumento che rappresenta una novità non solo nel panorama degli strumenti dia-gnostici, ma soprattutto per il complesso mondo psicoanalitico.

Intervengono:

Dott.ssa Giovanna Giardina: Saluto di benvenuto e introduzione

Dott. Riccardo Carrabino: Apertura dei lavori

Dott. Giovanni Lo Castro: Epistemologia della psicoanalisi e diagnosi psicoanalitica: questioni di attualità

Dott. Giorgio Falgares: La valutazione della personalità attraverso il Manuale Diagnostico Psicodinamico (PDM)

II SEMINARIO

Venerdì 08 gennaio 2010

15:00/19:30

Secondo Raffaele Calabria, l’operazione psicodiagnostica ha nello Psicodramma Freudiano le corrette coordinate spaziotemporali per la sua articolazione: il versante sincronico per la presenza degli aspetti psicopatologici messi in gioco; il versante diacronico per la sequenza in catena degli elementi differenziali; il versante strutturale per i riferimenti edipici che se ne ricavano. L’attraversamento di questi fattori produce un sapere che offre al soggetto gli strumenti per cercare il proprio posto pacificante.
Nel primo contributo del secondo seminario si occuperà di questa e di altre questioni Raffaele Calabria.
Nel secondo intervento Lucrezia Lorito affronterà il contributo apportato dalla teoria dell’attaccamento alla diagnosi psicologica e psicoanalitica, con un approfondimento dei metodi e degli strumenti per la valutazione delle cate-gorie di attaccamento adulto e delle rappresentazioni mentali di attaccamento.

Intervengono:

Dott. Giorgio Falgares: Introduzione

Dott. Raffaele Calabria: La Diagnosi e lo Psicodramma Freudiano

Dott.ssa Lucrezia Lorito: Il ruolo della teoria dell’attaccamento nella diagnosi di personalità: la valutazione della rappresentazione mentale di attaccamento

III SEMINARIO

Venerdì 05 febbraio 2010

15:00 /19:30

Nel primo intervento del terzo seminario, Sebastiano Vinci affronterà la questione del rapporto tra diagnosi e direzione della cura. Il loro particolare modo di annodarsi, infatti, determinerà un diverso posizionarsi al-l’interno del transfert, del terapeuta.
Diagnosi e direzione della cura, quindi, verranno riletti alla luce della pratica psicoterapica con lo psicodramma freudiano in una istituzione pubblica.
Nel secondo intervento, invece, sarà data la possibilità ai partecipanti di passare da un registro informativo, tipico della lezione, ad uno più esperienziale e di messa in gioco.
In questa fase, infatti, i partecipanti potranno “vivere” l’esperienza dello psicodramma freudiano, potendo sperimentare quanto fin qui affermato a livello più teorico.

Intervengono:

Dott. Giorgio Falgares: Introduzione

Dott. Sebastiano Vinci: Quale diagnosi per lo psicodramma freudiano in istituzione

Dott.ssa Giovanna Giardina, Dott. ssa Franca Gallo, Dott. Sebastiano Vinci:

Esperienze di psicodramma

This entry was posted in Seminari e Attività. Bookmark the permalink.

Comments are closed.